Elezioni in Italia, favorito il centrodestra

Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 
Creato Sabato, 20 Agosto 2022 14:01
Ultima modifica il Sabato, 20 Agosto 2022 14:20
Pubblicato Sabato, 20 Agosto 2022 14:01
Visite: 113

Dall’ultima rilevazione e dall’ultimo chiarimento di Tecnè sono emersi i dati dei sondaggi i quali premiano il centrodestra che sfiora il 50% attestandosi al 49,8%. Questi dati appunto premiano il centrodestra per le sue idee ma dall’altro lato fanno gelare il sangue al Partito Democratico, il quale con l’alleanza con Europa verde, Sinistra Italiana e Più Europa, si attesta al 30%. Inoltre sempre Tecnè evidenzia una crescita di quasi tutto il centrodestra, infatti Forza Italia ha superato il 12%, Fratelli d’Italia tra il 24 e il 25%, al quale viene riconosciuta la coerenza nel fare opposizione dal governo Draghi, mentre la Lega perde ancora qualcosa ma si mantiene tra il 12 e il 13%. Dall’altro lato, nel centrosinistra in particolare nell’alleanza precitata (PD, verdi, e SI, +Europa) non oltrepassa il 30% e decresce soprattutto il PD, infatti ha registrato un – 0,3% e non va oltre il 23%. Il Movimento 5 Stelle ha avuto finalmente una crescita dopo un periodo di negatività nei sondaggi, infatti ha registrato un +0,3% ma non sorpassando Forza Italia, che resta 2 punti più avanti. Il così detto terzo polo (Azione e Italia Viva) oscilla tra il 7 e l’8%. Ovviamente ci sono gli altri partiti che hanno un consenso bassissimo che si attestano al 2,5% facendo una somma di tutti. Tecnè ha inoltre evidenziato dei possibili scenari, nei quali viene evidenziato un possibile governo di centrodestra. Ovviamente ci sono molti dei fattori che determinano i sondaggi, per esempio lo schieramento a proposito della guerra in Ucraina, infatti solo il 9% degli italiani parteggia per i russi l’altro 91% sceglie di stare dalla parte ucraina condannando l’invasione. Altro fattore decisivo è l'Ambiente, infatti in questo periodo si sono visti gli effetti della politica del NO a tutto compreso il nucleare, mentre adesso gli italiani si stanno spostando verso coloro che davvero vogliono fare. Bisogna citare un altro elemento importantissimo. In questo periodo le bollette sono troppo alte, alcune addirittura milionarie o quasi, quindi i cittadini chiedono di stare meglio e vogliono premiare coloro che hanno idee migliori su politiche attive del lavoro, tasse, giustizia, famiglia, sicurezza, servizi, energia, quest’ultimo settore quello più importante secondo praticamente tutti gli intervistati. Negli ultimi mesi sono aumentati anche gli indecisi, mentre sono ancora di più coloro che hanno strappato la tessera elettorale e che sono delusi per la caduta del Governo Draghi e per l’instabilità politica derivata. Bisogna aggiungere il fatto, che dall’estero guardano con attenzione la campagna elettorale, dato che siamo una nazione importante in Europa, al centro del Mediterraneo e insieme a tutta la NATO diamo sostegno all’Ucraina. A proposito della questione Ucraina, l’ex presidente russo Medvedev è intervenuto sulle elezioni scatenando una polemica: “alle urne punite i governi idioti”. A queste parole sono seguite quelle di Letta che ha condannato l'ex presidente russo e la stessa Lega, la quale “deve sciogliere l’accordo con Russia Unita, il partito di Putin”.

di Michele Pio Tremonte