EMBEDDED/Il Giro del Mondo in 10 righe (21/6/21)

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Creato Martedì, 22 Giugno 2021 19:00
Ultima modifica il Lunedì, 12 Luglio 2021 14:35
Pubblicato Martedì, 22 Giugno 2021 19:00
Visite: 3816
CITTA’ DEL VATICANO -  C’è preoccupazione negli ambienti della Santa Sede per quanto riguarda l’approvazione del ddl Zan, ovvero la proposta di legge contro l’omofobia. Secondo le Istituzione vaticane il disegno di legge che porta il nome di Alessandro Zan, limita la libertà di pensiero e porta strascichi penali per coloro esprimono il proprio parere. Ci sarebbero timori anche per una futura Giornata nazionale contro l'omofobia, dalla cui organizzazione non sarebbero esclusi gli istituti scolastici cattolici. A memoria d’uomo non si ricorda mai un’ingerenza nel procedimento d’approvazione di una legge italiana da parte dello Stato pontificio.
 
SVIZZERA – Allarme carenza vaccini anti-Covid nelle Nazioni dove il tasso di povertà
è abbastanza elevato. Il consigliere del direttore generale dell'Agenzia dell'Onu, Bruce Aylward, comunica che il progetto “Covax” ha assegnato 90.000.000 di dosi a 131 Stati ma queste non sono sufficienti per proteggere le loro popolazioni, in un periodo in cui l'Africa si sta preparando per una terza ondata.
 
RUSSIA – Nuova apertura del Cremlino verso l’Europa. Il Presidente della Repubblica russo, Vladimir Putin, vuole riallacciare e rafforzare i rapporti con l’UE instaurando una nuova collaborazione che ha per oggetto molti ambiti d’interesse reciproco, quali: l'energia, la tecnologia, la stabilità strategica, l'istruzione, la sicurezza, la sanità, la digitalizzazione e la cultura.
 
GERMANIA- Nel corso di una conferenza stampa con la Cancelliera tedesca, Angela Merkel, il Presidente del Consiglio italiano, Mario Draghi, ha espresso il suo dissenso sulla scelta del luogo dove, ad ora, si disputerà la finale degli europei: ossia Londra, visto il nuovo innalzamento dei contagi dovuti alla variante indiana del Coronavirus che colpisce circa 10.000 persone al giorno. Il Premier ha dichiarato: “Ho intenzione di adoperarmi perché la finale non si giochi in un Paese dove i contagi stanno crescendo rapidamente".
 
ITALIA – Spiragli di ripresa economica, seppur lenta, nel nostro Stato. Dai dati dell’Istat ad aprile i ricavi del commercio italiano tendono a crescere del 3,3% su base mensile e del 105,1% su base annuale, facendo tornare indietro il tempo a livelli pre-crisi. Un riavvio si è percepito anche per l’energia (+125,2%), per i beni di consumo (+58,2%), per i beni intermedi (+104,4%) e per i beni strumentali (+171,1%).
 
di Domenico Pio Abiuso