EMBEDDED/Il Giro del Mondo in 10 righe (15/3/21)

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Creato Lunedì, 15 Marzo 2021 14:34
Ultima modifica il Lunedì, 22 Marzo 2021 11:53
Pubblicato Lunedì, 15 Marzo 2021 14:34
Visite: 867
ITALIA - In queste ore la Procura di Biella ha disposto la confisca delle 393.600 dosi del lotto di produzione ABV5811 del vaccino AstraZeneca in tutti i centri di vaccinazione, dopo il decesso del professore di clarinetto, Sandro Tognatti, al quale era stato inoculata una dose del succitato antidoto anti Covid-19.
 
MYANMAR - Continuano le manifestazioni di protesta contro il golpe messo in atto dall’Esercito, la destituzione dalla carica di Presidente della Repubblica di Aung San Suu Kyu e il conseguente arrestato per brogli elettorali alle elezioni dello scorso novembre. Da fonti giornalistiche accreditate le forze di sicurezza dello Stato hanno assassinato nella sola Yangon, la città più popolosa della Nazione, 59 persone e ferito 129. La terza udienza che vede imputata Aung San Suu Kyi, in modalità da remoto in programma per oggi, è stata rinviata per problemi con la connessione della rete internet.
 
NIGERIA - Nello Stato di Kaduna, in un villaggio chiamato Rema, un numero imprecisato tra alunni e maestri di una scuola elementare sono stati rapiti da uomini armati. La Polizia ha fatto partire le ricerche delle persone sequestrate e sta cercando di capire il numero esatto di soggetti coinvolti nella vicenda.
 
AUSTRALIA - Stamani nella capitale Canberra e nelle maggiori città australiane migliaia di donne sono scese in piazza per protestare contro la disuguaglianza di genere e le accuse di stupro che hanno sommerso il Governo conservatore. Le dimostranti, prevalentemente vestite di nero, si sono riunite dinnanzi al Parlamento esibendo striscioni con scritto: “ Quante vittime conosci?”, “Non stai ascoltando” e “Io ci credo”. Il Primo Ministro, Scott Morrison, aveva proposto un incontro con l’Esecutivo per discutere della questione, ma le organizzatrici della protesta hanno rifiutato, bollando l’idea come irrispettosamente nei confronti delle presunte vittime.
 
CITTÀ DEL VATICANO - Secondo un provvedimento della Congregazione per la Dottrina della Fede, ratificato da Papa Francesco, non è lecito benedire le unioni gay. A questo proposito l’organismo vaticano ha dichiarato: “La Chiesa non dispone del potere di impartire la benedizione a unioni di persone dello stesso sesso. Non è lecito impartire una benedizione a relazioni, o a partenariati anche stabili, che implicano una prassi sessuale fuori dal matrimonio, come è il caso delle unioni fra persone dello stesso sesso".
 
di Domenico Pio Abiuso