L'Australia in fiamme

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Creato Mercoledì, 15 Gennaio 2020 21:21
Ultima modifica il Domenica, 29 Marzo 2020 09:45
Pubblicato Mercoledì, 15 Gennaio 2020 21:21
Visite: 9122
Quindici milioni di ettari bruciati fino ad ora e con essi milioni di specie animale e vegetale. Da quasi tre mesi le fiamme divampano sul territorio australiano. Lo stato più danneggiato è il Nuovo Galles del Sud. Tra le creature più colpite vi è la popolazione dei koala con più di 9000 morti. Il WWF ha dichiarato che l l'estinzione di questi animali unici al mondo è dietro l'angolo. Secondo alcune stime per ripopolare il territorio di vegetazione servirebbero 2 miliardi di alberi da ripiantare. Oltre 180 persone sono state denunciate e 24 arrestate per aver causato questi incendi colposi.
Tutta la popolazione australiana cerca di dare il proprio contributo per risollevare la terra nativa. Alcuni adolescenti adottano e curano specie in difficoltà. Un giovane cacciatore australiano ha messo a rischio la propria vita per salvare i koala e altri animali selvatici intrappolati negli incendi. La NASA ha annunciato gli effetti del fumo: il cielo dell'America del Sud ha cambiato colore, mentre è peggiorata la qualità dell'aria in Nuova Zelanda, dove si comincia ad annerire la neve sulle montagne. Da pochi giorni sono cadute bombe d'acqua, alleviando gli interminabili incendi e ripulendo il terreno da ceneri e detriti. Una vera e propria boccata d’ossigeno per un Paese piegato in due dai roghi.
 
di Romina Caterena e Giorgia Ciampitti