Il Generale Graziano in visita ai caschi blu italiani in Libano

Creato Martedì, 04 Aprile 2017 10:40
Ultima modifica il Mercoledì, 24 Maggio 2017 17:34
Pubblicato Martedì, 04 Aprile 2017 10:40
Scritto da Administrator
Visite: 10177

Beirut - Il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Claudio Graziano che ha accompagnato il Ministro della Difesa Roberta Pinotti in visita ufficiale in Libano, ha incontrato il personale delle Forze armate italiane che opera nell'ambito dell'Operazione UNIFIL. "Prima di raggiungere la base - ha detto il Generale Graziano parlando al personale - abbiamo incontrato i massimi vertici politici e militari del Paese e da ciascuno di loro abbiamo ricevuto parole di profonda riconoscenza per il lavoro che svolgete per la sicurezza e la stabilità di questa Terra". "Nello specifico - ha continuato il Generale Graziano- Il Ministro della Difesa libanese ha tenuto ad evidenziare come la cooperazione tra Italia e Libano passi proprio attraverso la cooperazione tra le due Forze armate" sottolineando che il lavoro svolto dai caschi blu italiani è molto apprezzato. Stesse attestazioni di stima sono state fatte dal Presidente della Repubblica libanese Generale Michael Aoun e dal Portavoce del Parlamento Nabih Berri che hanno ringraziato il vertice civile e quello militare della Difesa italiana per il prezioso supporto al Libano. Nella mattinata il Generale Graziano ha incontrato anche il nuovo Capo delle Forze armate libanesi, generale Joseph Aoun "Le Forze Armate italiane e libanesi sono legate da un rapporto solido e antico" questo, in sintesi, il messaggio emerso dall’incontro durante il quale i due alti ufficiali hanno discusso del contesto di sicurezza in Libano e delle nuove minacce alla sicurezza internazionale. Il capo di Stato Maggiore della Difesa libanese, ha voluto poi ringraziare il Generale Graziano per l’eccellente lavoro di addestramento che i militari italiani stanno conducendo a favore delle Forze Armate libanesi nell’ambito della Missione italiana bilaterale in Libano (MIBIL) auspicando una sempre maggiore collaborazione. 

fonte Stato Maggiore della Difesa