Spionaggio: Intercettazioni su smartphone, rivelazioni di Snowden

Creato Venerdì, 09 Ottobre 2015 07:07
Ultima modifica il Venerdì, 09 Ottobre 2015 07:13
Pubblicato Venerdì, 09 Ottobre 2015 07:07
Scritto da Administrator
Visite: 22985

Secondo recenti rivelazioni del noto Agente (ex. NSA e CIA) Edward Snowden (tuttora presente nella Federazione Russa), il sistema Hechelon ed in particolare modo quello gestito dal G.C.H.Q. inglese è in grado di “controllare totalmente” i telefoni cellulari. L’Agente autore dell’Nsagate ha fatto chiari riferimenti su Smurf Suite, il software, secondo Snowden, con cui si possono controllare segretamente gli smartphone. Software sofisticati battezzati con i nomi di Puffi. “Con Dreamy Smurf - racconta Snowden - si possono accendere e spegnere all'insaputa dei proprietari, Nosey Smurf controlla il microfono. Per esempio, se il vostro telefono si trova nella borsa, il microfono si può attivare e si può ascoltare tutto ciò che avviene intorno a Voi”. Altra applicazione molto utilizzata è Tracker Smurf, meccanismo che consente di localizzare e seguire i passi con maggiore precisione rispetto al metodo delle triangolazioni delle torri cellulari, usate per le intercettazioni. Inoltre, Snowden rivela che esiste un programma, Paranoid Smurf, per proteggere le altre attrezzature e impedire che siano intercettate. Le Agenzie d’Intelligence, conclude Snowden, “possono accedere a qualsiasi telefono attraverso un messaggio di testo che passerà inosservato a chi sarà controllato, un messaggio designato per essere inviato ad un numero di telefono come qualsiasi altro, ma che quando raggiunge il terminale resta occulto e non si mostra all'utente”. Cosa fare allora. Se la batteria non è asportabile, per esempio nel caso di un iPhone, si può mettere il telefonino in modalità DFU, che spegne tutti i componenti tranne la porta USB: si collega l'iPhone a un alimentatore o a una porta USB di un computer e si tiene premuto il tasto di spegnimento; poi, dopo tre secondi, si tiene premuto il tasto Home. Entrambi i tasti vanno poi tenuti premuti per dieci secondi e infine si rilascia il tasto di spegnimento tenendo invece premuto il tasto Home per un'altra decina di secondi.  In questo modo l'iPhone è in una sorta di coma informatico e per rianimarlo occorre tenere premuto il tasto di accensione e il tasto Home fino a che compare il logo della Apple.  In alternativa si può spegnere l'iPhone tenendo premuto il tasto Home e quello di accensione per dieci secondi: anche questo mette il dispositivo in una condizione di disattivazione profonda.  Resta interessante come l’Agente Snowden pretenda che i giornalisti depositino i loro cellulari dentro un vicino frigorifero, semplicemente perché così non possono essere intercettati considerata l’alta schermatura. Dal punto di vista della trasmissione dei dati, infatti, il metallo potrebbe creare una sorta di barriera elettromagnetica, nota come gabbia di Faraday. Si tratta di uno spazio in cui le onde radio non possono penetrare, e di conseguenza non è possibile trasmettere informazioni. Un altro oggetto domestico che potrebbe funzionare allo stesso modo è uno shaker in acciaio inossidabile.  Alla fine si tratta di una sostanziale gabbia di Faraday, che blocca tutti i segnali radio. Da parte mia mi permetto di consigliarvi il forno a microonde, che ha una schermatura più ampia perché la sua funzione è proprio quella di non far uscire le onde elettromagnetiche. I magneti contenuti nel suo interno possono inglobare sino a 2,5 Ghz (considerate che la rete GSM trasmette da 900 a 1800 Mhz). In caso di necessità, potete avvolgere il vostro smartphone nella carta stagnola. Sicuramente abbatterete il segnale.

di Gavino Piras