Embedded Agency incontra l'Associazione Down

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Creato Venerdì, 13 Aprile 2012 10:09
Ultima modifica il Martedì, 09 Febbraio 2016 18:34
Pubblicato Venerdì, 13 Aprile 2012 10:09
Visite: 2677

Embedded in occasione delle festività pasquali ha voluto regalarsi un pomeriggio in compagnia dei ragazzi affetti da sindrome di Down. All'incontro oltre alla delegazione dell'agenzia hanno partecipato i responsabili del centro "Casa Nostra" di Via Montegrappa a Campobasso e i vari educatori sociali e volontari dell'Associazione Italiana Persone Down sezione di Campobasso. Embedded ha donato al centro una serie di fossili ritrovati in territorio molisano in modo che i ragazzi potessero realizzarne delle copie nel loro laboratorio artistico. Di seguito Domenico Colella e Laura Di Maria proprietari della cioccolateria "Il cibo degli dei" a Campobasso, hanno donato ai 12 ragazzi del cioccolato artigianale. L'affettuosità delle persone con sindrome di Down è davvero intelligente. La passione con cui hanno ascoltato la lezione sui fossili e la geografia molisana dimostra la loro capacità di saper ascoltare e apprendere. L'inserimento scolastico nel nostro Paese ha permesso nel periodo della scuola un inserimento sociale soprattutto nell'età in cui le amicizie vengono, almeno in parte, gestite dai genitori. Tuttavia, l'adolescenza coincide con il periodo della vita di un giovane con sD nel quale i compagni, gli amici e anche i fratelli cominciano ad allontanarsi e a includerlo sempre meno nelle loro attività: quando desidera (e avrebbe bisogno) di staccarsi dal suo nucleo familiare, la sua unica alternativa è di stare a casa o uscire solo con i genitori. In questa età è più facile che rapporti affettivi e amicizia possano nascere in condizioni "alla pari", tra persone con la stessa disabilità, con interessi e capacità di comunicazioni simili. Per questo il centro di Via Montegrappa è divenuto nel tempo una casa per tutti loro. È stato verificato che tra persone con sD o problemi analoghi, possono nascere amicizie e fidanzamenti. Ci sono anche alcuni casi, anche se molto rari, di matrimonio in cui la coppia è in grado di vivere da sola in modo relativamente autonomo (col supporto di familiari o di servizi di appoggio). Stare insieme tra pari non significa un ritorno all'emarginazione, ma avere la possibilità di avere amici con cui svolgere varie attività e crescere insieme.