Cambio al vertice del contingente militare in Kosovo

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Creato Martedì, 09 Novembre 2010 17:15
Ultima modifica il Mercoledì, 07 Novembre 2012 20:03
Pubblicato Martedì, 09 Novembre 2010 17:15
Scritto da Administrator
Visite: 1774

 

Lunedì 8 novembre, presso la base militare italiana “Villaggio Italia” di Pec/Peja, si è svolta la cerimonia di passaggio di responsabilità al vertice del Contingente Militare Italiano in Kosovo tra il Colonnello Davide Di Bartolo, comandante uscente, ed il Colonnello Carlo Emiliani, comandante subentrante.

Alla cerimonia, che si è svolta alla presenza del comandante di KFOR (Kosovo Force) Major General Erhard Bϋhler e del comandante del COI (Comando Operativo di vertice interforze) Generale di Corpo d’Armata Giorgio Cornacchione, hanno partecipato le più alte cariche civili e religiose dell’area di responsabilità del MNBG-W (Multinational Battle Group West).

Il Contingente Militare Italiano, costituito su base 24° Reggimento artiglieria “Peloritani”, nel corso dei 185 giorni trascorsi in Kosovo ha fronteggiato numerose emergenze. In particolare, ha fornito sostegno ed all’occorrenza protezione alle famiglie in rientro in Kosovo ed ha gestito eventi particolari quale è stata, ad esempio, l’intronizzazione del Patriarca Irenej in Pec/Peja.

Il Colonnello Di Bartolo, nel suo discorso di commiato, ha sottolineato l’operato del Contingente Italiano evidenziando le numerose attività CIMIC (Civil Military Cooperation), a favore dei comparti scuola, sanità ed agricoltura, ed il silenzioso ma assiduo e proficuo lavoro di sminamento che prosegue senza sosta al fine di garantire un ambiente sempre più sicuro. Il Colonnello Carlo Emiliani, comandante subentrante del MNBG – W, avrà la missione di guidare il Contingente su base 1° Reggimento “Granatieri di Sardegna”, già peraltro impiegato in teatro kosovaro dal luglio 2006 al febbraio 2007.

 

 

fonte: Stato Maggiore della Difesa