La fanteria cinese: il Type 97

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 
Creato Mercoledì, 16 Febbraio 2011 22:51
Ultima modifica il Mercoledì, 07 Novembre 2012 20:50
Pubblicato Mercoledì, 16 Febbraio 2011 22:51
Visite: 3604

 

Lo ZBD-97 (o Type 97) è un veicolo da combattimento da fanteria cinese. Utilizza una torretta simile al russo BMP-3, ma con scafo differente, della Norinco, in cui il motore è in posizione anteriore a differenza del veicolo russo che ha il motore installato posteriormente. Lo Zbd-97 è in servizio nell’esercito cinese dal 2006. E’ disponibile anche in versione recovery. E’ usato per seguire i carri Type 96 e 99.
L’abitacolo prevede un equipaggio di tre operatori e sette soldati (il comandante e il cannoniere sono disposti in torretta, il guidatore siede in avanti affianco ad un passeggero alle spalle del comparto motore, gli altri sei soldati siedono dietro). Sono previste tra l’altro feritoie sui lati e sulla porta posteriore per consentire all’equipaggio di utilizzare le armi portatili. Inoltre il veicolo è anfibio e può essere utilizzato anche per gli sbarchi da navi. Per essere più veloce in acqua usa due idrogetti. Sulla prua c’è un frangionde elettroidraulico che previene il ribaltamento in navigazione. Lo ZBD-97 ha sei ruote in ciascun cingolo, con tre supporti del cingolo e una ruota dentate anteriore. Le ruote e i supporti sono ricoperti in gomma. Le sospensioni sono a barre di torsione e ci sono assorbitori idraulici dei colpi sulla prima, seconda e sesta ruota. I cingoli sono dotabili di pattini in gomma per migliorare il confort.
L’armamento è costituito da un pezzo rigato da 100 mm/lanciamissili, stabilizzato, con testate HE (High Explosive) o anticarro 3UBK10, con raggio d’azione tra i 500 e i 4.000m e cadenza di 10 colpi/min. I missili sono laser-guidati, del tipo AT-10 Stabber (nel codice NATO). Possono ingaggiare anche elicotteri. La probabilità di colpire il bersaglio è dell’80%, la capacità di penetrazione di 600 mm. I missili trasportati sono 8 posizionati dietro la torretta. L’armamento secondario è di un cannone da 30mm con gittata di 2000m e 500 colpi stivati. E’ presente una sola mitragliatrice da 7.62mm.
La protezione è affidata ad una corazzatura con protezione NBC con il filtro dell’aria situato sul retro della torretta. Su ogni lato della torretta c’è un lanciagranate a tre canne.
Il sistema di osservazione è simile al BMP-3. Ci sono tre periscopi per il guidatore, quello centrale per la visione notturna. Due luci principali sono montate sullo scafo frontalmente. Il cannoniere ha una sistema di intensificazione di luce ed un sistema diurno. Il sistema di controllo è basato su un computer balistico, il cannone stabilizzato elettro-meccanico e il puntatore laser.
Il motore è un diesel raffreddato a liquido di moderna concezione che consente una velocità di 65Km/h su strada e 20Km/h in acqua ed un’autonomia di 500 Km.

 

 

di Antonio Frate